Login

MET

Provincia di Firenze Met - News dalle Pubbliche amministrazioni della Toscana centrale

News dalle Pubbliche Amministrazioni
della città metropolitana di Firenze

Elezioni Metropolitane
Elezioni
metropolitane

Comune di Firenze
UN CICLO DI INCONTRI PER SFATARE IL TABÙ DELLA MORTE
Primo incontro venerdì alla Biblioteca delle Oblate
Abbattere il tabù della morte, negata nella società e nella cultura moderna. È questo l’obiettivo di un ciclo di incontri promossi da “Tutto è vita” con il sostegno del Comune di Firenze che prenderà il via venerdì 1 marzo.
Secondo i promotori infatti oggi è in atto una situazione assolutamente inedita nella lunga storia della civiltà occidentale: la negazione della morte, la sua esclusione dalle espressioni culturali più diffuse e, più ancora, una sorta di interdizione a parlarne. Per trasmettere all’uomo moderno una nuova immagine dell’ultimo viaggio appare quindi necessario usare linguaggi nuovi e universali, linguaggi che sappiano attingere anche al mondo dei simboli. È questo l’obiettivo del ciclo di incontri che vede alcune personalità del mondo della cultura raccogliere questa sfida.
L’appuntamento inaugurale è in programma venerdì 1 marzo alla Biblioteca delle Oblate (via dell’Oriuolo 26). Tutti gli appuntamenti successivi si svolgeranno invece a Villa Strozzi (via Pisana 77): sabato 9 marzo Franco Cardini, docente universitario, medievalista e scrittore, interverrà su “Tra ‘Sora nostra morte corporale’ e la ‘Danza macabra’. La morte nell’immaginario del medioevo”. Sabato 13 aprile sarà la volta di Angela Staude Terzani, scrittrice e giornalista, che tratterà il tema “Finire in bellezza. La morte come incontro”. Sabato 11 maggio la parola passerà a Pietro Ferrucci, psicoterapeuta e saggista, che invece si soffermerà su “Un paradosso sorprendente. Come la morte dà un senso alla vita”. Infine l’ultimo appuntamento, sabato 1 giugno: Antonia Arslan, docente universitaria e scrittrice, relazionerà su “La bella signora. Rassicuranti presenze contro i sussurri del buio”.
Gli incontri inizieranno tutti alle 21. Ingresso libero.
Collegato al ciclo di incontri si svolgerà anche un seminario, con la collaborazione anche dell’Azienda sanitaria e la Caritas, sul tema “Tutto è vita. Un corpo: un prezioso alleato nella crescita infinita”. Il seminario, in programma da venerdì 1 a domenica 3 marzo, si propone di fornire strumenti per affrontare il termine della vita come “accompagnatori”. È infatti rivolto a medici, infermieri, psicologi, couselor, educatori e via dicendo ma è aperto a chiunque sia interessato. Sono previste lezioni teoriche, simulazioni, casi studio, role playing ed esercizi in piccoli gruppi con riferimenti a casi reali. Il corso è condotto da Michele Galgani, psicoterapeuta presso l’Hospice di Bitonto, e da Guidalberto Bormolini, antropologo e docente al Mater End Life dell’Università di Padova. Le lezioni si svolgeranno presso la sede dei Ricostruttori, via Corelli 33/C.
Per informazioni e iscrizioni on line www.tuttoèvita.it oppure 055/417536 (anche per info sul ciclo di incontri) o 328/3253680.

27/02/2013 18.39
Comune di Firenze


 
 

Google


Vai al contenuto