Login

MET


Provincia di Pistoia
“PISTOIA CITTÀ DI GENERE”, GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE
A Pistoia una serie di iniziative sul tema della violenza di genere. Un calendario di eventi per riflettere, prevenire e contrastare la violenza e il femminicidio, promosso da Provincia e Comune di Pistoia, Commissione provinciale Pari Opportunità e Consigliera di Parità
Un calendario di eventi, in occasione della celebrazione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, per riflettere insieme sulla violenza di genere e sulla piaga dilagante del femminicidio e sensibilizzare l’opinione pubblica verso le forme di prevenzione e di contrasto contro quella che è diventata una vera e propria emergenza sociale.

E’ l’iniziativa promossa da Provincia e Comune di Pistoia, insieme alla Commissione Provinciale per le Pari opportunità e alla Consigliera di Parità, con l’obbiettivo di far conoscere la rete di sinergie, esperienze e professionalità che fa capo a Istituzioni, Associazioni ed Enti che lavoravano attivamente sul territorio per educare, prevenire e sensibilizzare sul tema della violenza, soprattutto nei confronti dei soggetti socialmente più deboli.

Due gli appuntamenti salienti, venerdì 22 novembre con un consiglio provinciale straordinario aperto alla cittadinanza sul tema della prevenzione e del contrasto alla violenza di genere, e lunedì 25 novembre, con una giornata di studio sul tema del femminicidio, ai quali si accompagnano altri tre importanti momenti: lunedì 25 novembre, al Teatro Moderno di Agliana, con uno spettacolo per le scuole primarie e secondarie di Agliana, Montale e Quarrata, e al Teatro Bolognini di Pistoia, con uno spettacolo messo in scena dagli studenti dell’ Istituto Agrario di Pistoia; infine, martedì 26 novembre, alla Forteguerriana, la presentazione di un libro.

L’iniziativa “Pistoia città di genere” è stata presentata mercoledì 20 novembre, presso la Sala Nardi della Provincia di Pistoia, alla presenza dell’assessore alle pari opportunità della Provincia, Lidia Martini, il vicesindaco del Comune di Pistoia con delega alle politiche di genere e pari opportunità, Daniela Belliti, il Presidente della Commissione provinciale Pari Opportunità, Marianna Menicacci, la Consiglierà di Parità, Chiara Mazzeo, che hanno spiegato il valore e le finalità dell’azione messa in campo.

Ecco gli appuntamenti in calendario

- Venerdì 22 Novembre, dalle ore 15, presso la sala consiliare di Palazzo Balì (in via Cavour 37, Pistoia – per info tel. 0573374313) è in programma un Consiglio provinciale straordinario aperto a tutta la cittadinanza, che vedrà la partecipazione al tavolo degli attori sul territorio, a livello istituzionale e associativo, che operano per la promozione di una cultura di genere e il contrasto verso qualsiasi forma di violenza. Il dilagare del numero di omicidi o tentati omicidi di donne, non ultimi quelli accaduti nella nostra provincia, hanno fatto del femminicidio una vera e propria emergenza sociale, rendendo irrinunciabili interventi di contrasto e prevenzione alla violenza, che saranno efficaci solo se frutto di concertazione e strategie condivise. Al consiglio sono stati invitati a partecipare rappresentanti istituzionali nazionali, locali e regionali, forze dell’ordine, centri anti violenza e soggetti socio sanitari e culturali del territorio.

Lunedì 25 Novembre, dalle ore 14.30, nella sede del Palazzo dei Vescovi (in Piazza Duomo – la sede è gentilmente concessa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia) si svolgerà una giornata di studio sul tema “Contrastare il femminicidio: nuovi strumenti, nuove prospettive – la legge n.119/2013, le nuove forme di protezione delle vittime, il recupero del soggetto maltrattante”. Una tavola rotonda per illustrare le novità in campo normativo, i percorsi di prevenzione della violenza di genere e le strategie di intervento.
Interverranno: il presidente del tribunale di Pistoia, Fabrizio Amato, “L’importanza della diffusione della cultura delle pari opportunità come strumento di contrasto alla violenza di genere”; il Sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Pistoia, Claudio Curreli, “Le novità introdotte dalla legge n.119/13 recante disposizioni urgenti in materia di sicurezza per il contrasto della violenza di genere”; il Capo squadra mobile Polizia di Pistoia, Antonio Fusco, “Il ruolo delle forze di polizia nel contrasto alla violenza di genere”; la funzionaria dei servizi sociali del Comune di Pistoia, Federica Taddei, “Percorsi di Prevenzione della violenza di genere” (saranno illustrati gli spot realizzati con l’associazione Adhara e il coinvolgimento dei ragazzi del liceo scientifico Amedeo di Savoia Duca d’Aosta e la professoressa Maccioni, nell’ambito del progetto coordinato dal Comune di Pistoia e sostenuto dalla Commissione provinciale Pari Opportunità); Riccardo Puccini, psicologo e consulente Postazione Stalking Toscana, “Lo stalking, chi sono gli autori e quale l’incidenza sul fenomeno in Italia”; Stella Cutini, psicologa CAM - centro ascolto uomini maltrattati, “Il centro ascolto uomini maltrattati e la presa in carico dell’uomo autore di violenza”; Silvia Calzolari, criminologa, ” La violenza di genere come fallimento della relazione, modelli interpretativi nuove strategie di prevenzione/intervento alla luce delle disposizioni di legge” (durante l’intervento sarà proiettata la video intervista ad un persecutore); Daniele Mannelli, direttore F.F. U.O. direzione sanitaria ospedaliere San Jacopo Pistoia, “Il percorso Codice Rosa nell’Ausl 3, Pistoia”. A coordinare gli interventi la Consigliera provinciale di parità, Chiara Mazzeo. Interverranno: Lidia Martini, ass. provinciale pari opportunità, Daniela Belliti, vicesindaco e ass. pari opportunità Comune di Pistoia, Marianna Menicacci, Presidente Commissione prov. Pari opportunità. Al termine del convegno, letture a cura della Compagnia Il Rubino e flash mob in piazza della Rete 13 Febbraio. L’iniziativa è svolta in collaborazione con la Questura di Pistoia.

- Lunedì 25 Novembre alle ore 10, presso il Teatro Moderno di Agliana (Piazza A. Magnani, 1 - Agliana) è in programma uno spettacolo rivolto agli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado dei Comuni di Agliana, Quarrata e Montale, dal titolo “Bella e Bestia”, a cura della compagnia Gallo Sansone. Rileggendo la fiaba di La bella e la bestia, gli attori danno vita a una rappresentazione che affronta la questione dell’educazione sentimentale, offrendo ai giovani spettatori, attraverso il gioco, la possibilità di sperimentare modi di intrecciare relazioni, di conoscere ed accettare le differenze e di vivere le proprie emozioni.

- Lunedì 25 novembre, ore 9.30 presso il Piccolo Teatro Mauro Bolognini (via del Presto 5, Pistoia) è in programma lo spettacolo degli studenti dell’Istituto Agrario di Pistoia dal titolo “Presenti, assenti noi ci siamo”, curato da Antonella Cotti. Lo spettacolo attraverso letture che testimoniano come il fenomeno della violenza sulla donna sia diffuso, ma tenuto spesso segregato tra le mura domestiche, vuole far luce sulla conflittualità che in molti casi accompagna il rapporto tra uomini e donne. La scuola vuole e deve trovare, grazie al suo specifico ruolo educativo, nuove forme di comunicazione fra ragazzi e ragazze che considerino le differenze come opportunità di crescita e mai come disuguaglianze. Anche la scuola oggi è presente per condannare chi, scambiandolo per amore, esercita violenza fisica, sessuale, psicologica nei confronti delle donne.

- Martedì 26 novembre, alle ore 17, presso la Biblioteca Forteguerriana (Piazza della Sapienza, 5 - Pistoia ) si terrà la presentazione del libro “Pistoia Luoghi delle donne”. Il volume, uscito in occasione del ventennale della fondazione FIDAPA - Sezione di Pistoia, vuole ricordare alcune donne che, pistoiesi per nascita o per elezione, nel corso dei secoli si sono distinte per aver lasciato un’ impronta significativa nei loro campi di attività. E lo fa andando a rintracciare, a Pistoia e nel comprensorio, le case in cui hanno vissuto o semplicemente operato. Ne risulta una guida insolita della città, che invita a guardare gli edifici non più solo come manufatto architettonico, ma come testimonianza della storia delle donne pistoiesi.

21/11/2013 14.37
Provincia di Pistoia


 
 

Google


Vai al contenuto