Login

MET


Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
Comando Provinciale dei Carabinieri. Attività sul territorio
Arresti per truffa e rapina. A Firenzuola trovato cadavere all'interno di un'auto oggetto di furto
Scarperia-San Piero. Collaboratrice domestica ruba 6.000 in contanti al suo datore. Scoperta ed arrestata dai Carabinieri
Ieri mattina, verso le ore 11:30, i Carabinieri della Stazione di Scarperia hanno tratto in arresto in flagranza del reato di furto aggravato una pratese di 62 anni, collaboratrice domestica, già nota per i suoi trascorsi. A dare l’allarme è stata la vittima, un imprenditore del luogo. Lo stesso, si era accorto che la sua collaboratrice, mentre svolgeva la propria attività in mattinata presso la sua abitazione, approfittando della sua momentanea assenza si impossessava di circa 6.000 euro. I soldi erano custoditi all’interno dalla tasca del giubbotto dello ’imprenditore. Giunti i Carabinieri del luogo hanno colto la ladra con le mani nel sacco.

Fucecchio. Controlli a largo raggio. Arrestato per reingresso illegale sul territorio
Nel corso del pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione di Fucecchio, nel corso di un servizio a largo raggio per prevenire e reprimere i reati in genere, hanno sottoposto a controllo un 42enne albanese. L’uomo, espulso con provvedimento dell’Ufficio di Sorveglianza di Pisa in data 13 febbraio 2015, è tornato sul territorio nazionale contravvenendo al divieto di far rientro nel territorio senza preventiva autorizzazione e per tale motivo arrestato per reingresso illegale sul territorio nel territorio dello Stato.

Montelupo Fiorentino. Ladri poco furbi. Rubano il telefono cambiano scheda ma no account. Due denunce per ricettazione
I Carabinieri della Stazione di Montelupo, a seguito di un’attività info-investigativa hanno deferito in stato di libertà due albanesi per il reato di ricettazione. Nello specifico, a seguito della denuncia sporta da un montelupino 50enne per il furto del cellulare, subito lo scorso 15 settembre al circolo Arci, frazione di Fibbiana, i militari dell’Arma hanno iniziato una serie di attività che hanno permesso di individuare i due. In particolare, l’uomo dopo aver subito il furto ricomprava un altro telefono utilizzando lo stesso account e ritrovandosi all’interno del cellulare foto di sconosciuti mai visti. Dalle indagini fatte dagli operanti il nuovo numero utilizzato all’interno del dispositivo rubato era intestato ad un albanese di 40 anni mentre il dispositivo in realtà veniva usato da una albanese di 39 anni. Soggetti che comparivano nelle foto che si è ritrovato la vittima sul suo account. Per loro è scattata la denuncia per il reato di ricettazione.

Firenzuola. Trovato cadavere all'interno di un'auto oggetto di furto. Si presume il decesso per cause naturali
Nel corso del primo pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione di Firenzuola sono intervenuti nella frazione di Pietramala, via della chiesa, altezza del locale cimitero, rinvenendo all’interno autovettura fiat panda, il corpo senza vita di un napoletano, classe ‘49, pluripregiudicato. Il veicolo era stato rubato lo scorso 3 aprile a Bologna. Il primo sopralluogo effettuato permettevano di escludere la responsabilità di terzi nell’evento, riconducendo il decesso presumibilmente al giorno 9 aprile 2017 per cause naturali. L’Autorità Giudiziaria, informata dalla Stazione di Firenzuola, disponeva la restituzione del mezzo a legittimo proprietario ed il trasferimento della salma presso l’istituto di medicina legale di Firenze per esame autoptico.

11/04/2017 12.49
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze


 
 

Google


Vai al contenuto