Login

MET


Comune di Castelfiorentino
Castelfiorentino. Katalize, Il concorso di idee premia il progetto Neverland: Un’isola felice per i cani e i loro padroni, presto realtà!
La prima attività imprenditoriale finanziata è pronta a partire e a dare l’esempio
Si è appena conclusa la prima edizione del concorso di idee Katalize, il percorso di accelerazione sull’autoimprenditoria rivolto ai giovani tra i 18 e i 35 anni e promosso dal Comune di Castelfiorentino con il supporto di un team di professionisti, decretando come vincitore un progetto originalissimo, il cui nome in codice è “Neverland” (letteralmente "l'isola che non c'è"), un centro per gli amanti del cane che ora non c’è … ma che presto ci sarà! Come verrà è sicuramente ben impresso nella mente della sua ideatrice, Matilde Pucci, che era stata selezionata nella prima fase insieme ad altri tre concorrenti per poi sviluppare la sua idea imprenditoriale, un’isola felice per i cani e i loro padroni, con pensione, spazi addestramento, area di sgambamento ecc.

I finalisti hanno partecipato ai cinque workshop previsti e sono stati accompagnati da professionisti nel percorso di elaborazione del proprio progetto innovativo, redigendo un vero e proprio business plan, analizzando il bacino di potenziali clienti, i bisogni specifici e il marketing necessario per allargare il mercato e rendere remunerativa l’attività.

Alla fine è risultato il progetto di Matilde quello maggiormente convincente, così da permetterle di trasformare la sua idea in realtà. Ora è pronta a partire e non riesce a contenere la sua gioia di giovane quasi-imprenditrice per il brillante risultato: “E’ stato un percorso impegnativo e faticoso, ma fighissimo. Analizzare un'idea per renderla reale significa anche scontrarsi con dubbi mai sorti, risolvendoli insieme a due grandi professionisti. Ringrazio Katalize per avermi aperto gli occhi su alcune cose, avermi aiutata a rendere un'idea realizzabile e per aver contribuito a trasformare un piccolo sogno in un business model che "sta in piedi".

Anche gli ideatori di Katalize, Flavio Tosi e Andrea Pagnanelli, che hanno applicato al percorso il metodo già sperimentato dalla InnoVits, l’associazione no-profit milanese che si occupa di start-up e collabora con il Politecnico di Milano alla creazione di modelli di business, esprimono la loro soddisfazione sia per l’esito della prima edizione che per le importanti ricadute che essa è in grado di produrre fin da subito. Tosi afferma: "Siamo molto contenti: Matilde ha completato il percorso permettendoci di creare un set di strumenti che ora sono a disposizione di tutti gli start upper del nostro territorio. Anche noi “tutor” abbiamo avuto la possibilità di imparare da questa esperienza e speriamo di aver contribuito a dare un messaggio positivo per chi vuole mettersi in gioco e provare a creare valore per se’ e per la propria comunità” . Andrea Pagnanelli rilancia: ”Neverland è la prima attività imprenditoriale che nasce anche grazie a Katalize. Speriamo che ce ne siano altre in futuro. Ora dobbiamo pensare a come organizzare la prossima stagione. Ci servirà l’aiuto di tutti. A cominciare da quegli imprenditori che ci hanno sostenuto quest’anno e che vogliamo ringraziare. Speriamo che altri ci contattino. Ci servirà l'aiuto di tutti!”

Il Sindaco Alessio Falorni, che ha fin da subito creduto nelle potenzialità di Katalize, conclude: "Siamo veramente orgogliosi di un progetto d'avanguardia e di grande qualità, che sta disseminando spunti importanti nel nostro tessuto economico. Questo primo importante risultato, un nuovo servizio che nasce nella nostra zona grazie a una neo imprenditrice castellana, è la testimonianza di una scommessa vinta; questa attività può soltanto crescere e creare nuovi frutti, e il mio ringraziamento va al lavoro straordinario fatto da Flavio e Andrea e dal team degli imprenditori castellani. Un grande augurio a Matilde e... continuiamo così!

23/06/2017 13.12
Comune di Castelfiorentino


 
 

Google


Vai al contenuto