Login

MET


Comune di Pistoia
Giovedì alla San Giorgio una conferenza su Pietro Grossi, pioniere della musica elettronica
Nel centenario della sua nascita musicisti, critici e artisti offriranno contributi inediti. Appuntamento alle 17 nell'auditorium Terzani
Giovedì 9 novembre alle 17 nell'auditorium Terzani si terrà la conferenza "Dall’opera aperta all’arte effimera". All'iniziativa parteciperanno Albert Mayr, compositore; Vittore Baroni, artista, critico musicale e indagatore delle controculture; Francesco Michi, musicista, sound artisti e Laura Monaldi, critico e saggista.

Nel centenario della nascita di Pietro Grossi, figura poliedrica e determinante nel dibattito culturale della seconda metà del Novecento, la biblioteca San Giorgio offre un'analisi di pratiche e teorie delle arti recenti, per sottolineare come l'idea di opera d'arte sia stata messa in discussione fino a giungere al concetto di "arte effimera" postulato da Pietro Grossi per la "Home Art". Prendendo come punto di partenza il famoso testo “Opera aperta” di Umberto Eco, l'analisi si riferirà alle composizioni di compositori di musica contemporanea come di Karlheinz Stockhausen, Luciano Berio, Pierre Boulez, dove per ogni esecuzione lo strumentista può scegliere versioni differenti.

Pietro Grossi, grande compositore (Venezia, 1917 – Firenze, 2002), fondatore dello Studio di Fonologia Musicale di Firenze S 2F M (1963), pioniere italiano della musica elettronica e della computer music. Sperimentatore instancabile, divulgatore appassionato, Pietro Grossi è stato una figura poliedrica e determinante nel dibattito culturale della seconda metà del Novecento.

07/11/2017 15.29
Comune di Pistoia


 
 

Google


Vai al contenuto