Login

MET


Comune di Firenze
Alle Oblate la presentazione del libro ‘Franco e Gianni 14 luglio 1964’ di Roberta Fontana e Stefano Peiretti
Martedì 5 dicembre ore 18, saranno presenti gli autori, il protagonista del libro e le assessore al Welfare Sara Funaro e alla cooperazione e relazioni internazionali Anna Paola Concia
Biblioteche Oblate (foto Antonello Serino Met)
Si svolgerà domani, martedì 5 dicembre, alle ore 18 la presentazione del libro “Franco e Gianni 14 luglio 1964”, il racconto di una delle coppie gay più longeve della storia. Alla presentazione, che si svolgerà nella sala conferenze della Biblioteca delle Oblate (via dell’Oriuolo 24), interverranno Anna Paola Concia, Assessora Cooperazione e Relazioni internazionali, Fiere, Congressi, Marketing territoriale, Attrazione di investimenti, Turismo; Sara Funaro, Assessore Welfare e sanità, Accoglienza e integrazione, Pari opportunità, Casa; Gianni Reinetti, protagonista del libro e Roberta Fontana e Stefano Peiretti, autori del libro. Modera Sandro Bertucelli, capo della redazione fiorentina de La Repubblica.
Il libro parla della storia di Franco e Gianni, che hanno raggiunto le 52 primavere insieme vivendo il loro rapporto senza diritti, ma, in fondo con qualcosa in più rispetto a tanti altri: la dignità. La trama: "Lottando per ottenere ciò che desideravano, essere cittadini di serie A, loro che sono sempre stati comunque una famiglia. Un percorso inizia nel lontano 1964, nella Torino bene, in una calda sera d'estate a casa di amici. A quei tempi, ancor più che oggi, la vita per gli omosessuali non era affatto facile. Non c'erano ritrovi e nell'ambito gay si incontravano prevalentemente nelle case di amici. Due ragazzi giovani, con una gran voglia di vivere e il mondo davanti. Franco e Gianni si incontrano, si frequentano e si innamorano. Il quotidiano però non si rivela così semplice come entrambi vorrebbero. Franco e Gianni hanno deciso di fare coming out in anni difficili e non hanno mai finto, si sono sempre mantenuti veri, puri, sinceri. Dovranno attendere il terzo millennio per vedere alcuni cambiamenti importanti, Franco ora è partito per un lungo viaggio, questa volta senza il suo amato Gianni che resta a vivere una nuova vita, continuando a lottare”.

04/12/2017 16.27
Comune di Firenze


 
 


Vai al contenuto