Login

MET


Comune di San Casciano
San Casciano. Matrimoni in villa, avvolti dalla storia e dal fascino del Principe
Il Comune cerca nuove location dove istituire uffici di stato civile decentrati per la celebrazione di matrimoni civili. L’assessore al Turismo : “sposarsi nelle ville e nei castelli di San Casciano, dire sì sul palcoscenico del Teatro Niccolini, un’opportunità in più per realizzare un sogno coltivato da coppie italiane e straniere e rilanciare il territorio sul piano economico e turistico”
Scambiarsi una promessa d’amore a due passi dall’antico borgo di Sant’Andrea in Percussina e dal passaggio segreto attraversato dal celebre Niccolò Machiavelli, vivere da protagonista su un palcoscenico, sotto i riflettori della sala ottocentesca del Teatro Niccolini, circondarsi di storia e bellezza tra le sale del castello Il Palagio, sognare la vita insieme in uno degli scenari collinari più affascinanti del mondo a Villa Mangiacane o specchiarsi con le fedi, già inanellate, nelle acque di suggestive vasche e fonti di origine quattrocentesca. Sposarsi in villa. Sogni ‘reali’ a portata di coppia che diventano possibili grazie alla sinergia pubblico-privato attivata dal Comune di San Casciano e da alcune delle strutture private attive nel territorio.

Nel Chianti le opportunità per rendere speciale uno degli eventi più importanti della vita, il matrimonio, si preparano a lievitare. Il Comune di San Casciano ha attivato una nuova ricerca di location di particolare pregio, situate nel territorio comunale, dove istituire ulteriori uffici di stato civile idonei e attrezzati per la celebrazione di matrimoni civili. “Chi si appresta a sancire il proprio progetto di vita, passando dal piano privato a quello istituzionale, cerca un momento di eternità da regalare all’altro – dichiara l’assessore al Turismo – il nostro progetto da un lato vuole arricchire questo ‘desiderio’ e andare incontro ad una richiesta sempre più diffusa e crescente in quella che è considerata una delle zone più ambite del mondo, da parte di cittadini italiani e stranieri, dall’altro mira a rendere la scelta del luogo per la celebrazione del rito civile uno strumento e un’occasione di rilancio culturale ed economico del territorio. Il Comune continua ad investire sulla collaborazione con le strutture private di pregio storico-artistico con l’obiettivo di sviluppare il lavoro e il percorso di rete che coinvolge il tessuto produttivo locale”.

L’iniziativa è tesa alla valorizzazione promozionale di tutte quelle risorse culturali e ambientali di cui dispone il ricco patrimonio sancascianese. “Ville, dimore storiche, residenze d’epoca, castelli e cantine storiche – aggiunge l’assessore - strutture private che arricchiscono l’offerta, come alternativa alle location del palazzo comunale e delle altre sedi proprietà dell’ente, destinate ad arricchire la filiera organizzativa legata al wedding con possibili ricadute sul piano turistico ed economico”. E’ disponibile sul sito del Comune la domanda con la quale presentare la propria manifestazione d’interesse in vista dell’istituzione di un ufficio separato di stato civile. Il materiale richiesto, compilato in ogni sua parte e corredato di tutta la documentazione necessaria (www.sancascianovp.net), deve essere presentato entro le ore 12.30 del 22 gennaio 2018. L’avviso pubblico si rivolge ai titolari o proprietari di strutture ricettive o di immobili di pregio architettonico-ambientale. Gli immobili ritenuti idonei all'attività, dotati di spazi e locali adeguati alla celebrazione del rito, sono quelli individuati negli strumenti urbanistici con la classificazione del patrimonio edilizio esistente corrispondente a “Edifici di rilevante valore architettonico e ambientale”.

Per saperne di più sui requisiti richiesti relativi agli immobili e ai richiedenti si può consultare il materiale allegato all’avviso pubblico e il regolamento comunale per la celebrazione dei matrimoni civili, approvato nel 2016 dal Consiglio comunale. Fino a questo momento Il Comune ha attivato specifiche convenzioni con Villa Mangiacane e Castello Il Palagio. Le domande possono essere consegnate per posta, indirizzate a Comune di San Casciano via Machiavelli 56, tramite consegna a mano all’Ufficio Protocollo del Comune negli orari di apertura al pubblico (dal lunedì al venerdì 8.30-12.30, lunedì e giovedì anche 15.00-18.30) o tramite PEC, mediante inoltro del documento, firmato digitalmente, esclusivamente da indirizzo di posta elettronica certificata all’indirizzo: comune.sancascianovp@postacert.toscana.it. Info: 055 8256241.

08/01/2018 15.41
Comune di San Casciano


 
 

Google


Vai al contenuto