Login

MET


Comune di Pistoia
Pistoia. Caso Dengue, al via la disinfestazione nella notte tra venerdì 6 e sabato 7 aprile
L'intervento sarà effettuato, a titolo precauzionale, dalle ore 3 alle ore 6
Caso Dengue a Pistoia - Disinfestazione zanzare
Nell'ordinanza sindacale firmata stamani il dettaglio dell'area interessata e le precauzioni da seguire. Comunicazione mirata in tutta la zona

A seguito della segnalazione da parte dell'Azienda sanitaria Toscana Centro di un caso di infezione da virus Dengue, il Comune, con ordinanza sindacale, ha disposto l’effettuazione di un intervento urgente di disinfestazione mediante trattamento adulticida contro la zanzara tigre (Aedes Albopictus), principale vettore del virus, nelle aree pubbliche e private individuate di concerto con l' Ausl. I trattamenti verranno effettuati nella notte tra venerdì 6 e sabato 7 aprile dalle ore 3 alle ore 6.

L'area interessata comprende viale Adua dal n. 1 al n. 39; via Nicolodi n. 1 e n. 2; via Corticella dal n. 16 al n. 27; via del Pescino dal n. 1 al n. 45; via di Santa Maria Maggiore dal n. 2 al n. 69; via Fonda di Vicofaro n. 17 e n. 14; via Francesco Cilea dal n. 1 al n. 41; via Giuseppe Donati dal n. 1 al n. 15; via Lorenzo Perosi dal n. 1 al n. 7; via Macallè dal n. 14 al n. 119. Alcuni numeri civici, compresi nella fascia indicata, potrebbero non ricadere nell'area interessata dalla disinfestazione. Pertanto per informazioni più dettagliate è possibile consultare la cartina sul sito internet del Comune nella sezione in primo piano.

L'intervento di disinfestazione, che verrà preceduto da comunicazione mirata in tutta la zona interessata compresa la distribuzione di volantini porta a porta, ha lo scopo di abbassare rapidamente, a titolo precauzionale, la densità della zanzara tigre nella zona (e per un raggio di 200 metri) in cui ha soggiornato il soggetto infetto, al fine di ridurre ulteriormente il rischio, purché remoto, di trasmissione del virus Dengue.

L'ordinanza consente agli addetti alla disinfestazione, incaricati dall’Amministrazione comunale, (ditta Anticimex srl) l’accesso alle aree verdi di pertinenza degli edifici e delle proprietà private per effettuare i trattamenti.

Precauzioni da seguire durante la disinfestazione. Le misure consigliate sono: chiusura delle finestre e delle porte; sospensione del funzionamento degli impianti di ricambio dell’aria; ritiro della eventuale biancheria stesa all’esterno degli edifici. Inoltre gli animali domestici dovranno essere tenuti in casa e suppellettili (come ciotole e abbeveratoi) e casette all'aperto per animali dovranno essere protetti con teli di plastica. Prima di consumare frutta e verdura degli orti è necessario aspettare alcuni giorni (dopo 10 giorni non risultano residui sulle piante) dopodiché dovranno essere lavate abbondantemente e la frutta dovrà essere sbucciata. Mobili e giochi per bambini rimasti all’esterno ed esposti al trattamento dovranno essere puliti utilizzando guanti lavabili o a perdere. In caso di contatto accidentale con il prodotto insetticida, lavare abbondantemente la parte del corpo interessata con acqua e sapone.

L’ordinanza sindacale dispone, inoltre, che siano rimossi, a cura dei proprietari e utilizzatori delle aree, i focolai larvali (qualsiasi tipo di ristagno di acqua presente in sottovasi, recipienti, annaffiatoi, ecc. che dovranno essere svuotati e mantenuti asciutti) presenti nelle aree dei cortili privati e su balconi e terrazze. I focolai inamovibili (come le cisterne per l’acqua) dovranno essere coperte con coperchi ermetici o reti antinsetto. Le caditoie nei cortili e nei giardini dovranno essere trattate periodicamente (ogni 15 giorni circa) con prodotti antilarvali. Il Comune dispone inoltre, che sia limitata il più possibile la frequenza degli interventi di innaffiatura di giardini e aree verdi, al fine di consentire una maggiore efficacia dei trattamenti effettuati.

Le caditoie della pubblica fognatura verranno trattate con prodotto antilarvale dalla ditta incaricata dal Comune.

L'Ausl ricorda che il virus Dengue è una malattia simil-influenzale causata da un virus presente in paesi tropicali e subtropicali che si trasmette attraverso la puntura di alcuni tipi di zanzare (genere aedes); non esiste la trasmissione da persona a persona. La Dengue non è presente nel nostro paese e i casi che si riscontrano sono contratti durante viaggi in paesi extraeuropei. Tra le zanzare che possono trasmettere la malattia c’è anche la zanzara tigre (Aedes albopictus) che da alcuni anni si è largamente diffusa nel nostro territorio, anche se non è molto efficace nel diffondere il virus; infatti la principale responsabile della diffusione di questa malattia è un’altra zanzara (Aedes aegypti) che non si trova in Italia.

Il testo integrale dell’ordinanza sindacale può essere scaricato dal sito internet istituzionale (www.comune.pistoia.it). Chi non ha la possibilità di accedere al sito del Comune può telefonare a PistoiaInforma all´800-012146.

Ulteriori indicazioni e norme di prevenzione utili a evitare e rimuovere focolai larvali di zanzare tigre e a proteggersi comunque dalle relative punture possono essere reperite nel vademecum disponibile sul sito internet del Comune all’indirizzo http://www.comune.pistoia.it/8340 o sul sito internet del Ministero della Salute

http://www.salute.gov.it/portale/documentazione/p6_2_5_1.jsp?lingua=italiano&id=156

Per ulteriori informazioni è possibile contattare il Comando dalla Polizia Municipale chiamando il numero 0573 22022.

Per informazioni di carattere sanitario è possibile contattare la Azienda USL Toscana Centro-Dipartimento della Prevenzione (0573 352754) dalle ore 9 alle ore 11.

06/04/2018 12.23
Comune di Pistoia


 
 

Google


Vai al contenuto