Login

MET


Redazione di Met
Firenze, inaugurata "Casa Potter"
La ex Villa Cherubini donata a Sant'Egidio dalla Piccola Compagnia di Maria
Domenica 24 novembre è stata scoperta a a Firenze la targa di dedicazione della ex Villa Cherubini alla venerabile Mary Potter, alla presenza delle sorelle della Piccola Compagnia di Maria che ha donato l'immobile alla Comunità di Sant'Egidio affinché, “quale testimonianza della fede di quest’Istituto ed esempio concreto del impegno suo e di tutta la Chiesa” possa essere utilizzato per assistere i poveri di Firenze e quanti hanno bisogno di sostegno e integrazione. Da ora in poi l'ex Villa Cherubini, dove si spense Giorgio La Pira, si chiamerà “Casa Mary Potter”. Presenti alla cerimonia di dedicazione le sorelle Susan e Patricia.
La Piccola Compagnia fu fondata in Inghilterra nel 1877 dalla Venerabile Mary Potter la quale arrivò in Italia nel 1882 con le sue prime compagne. La prima casa fu aperta a Roma e subito dopo le Suore si recarono a Firenze, assistendo in entrambe le città le persone nelle loro case, perché come diceva la Fondatrice “dove c'è bisogno c'è una missione”. La Venerabile Mary Potter voleva che le sue Suore "avessero il cuore di una madre" per assistere con compassione le persone più isolate, abbandonate o ferite.
"Questo posto - ha detto Dinni Rolfo, della Comunità di Sant'Egidio - è stato a lungo un ospedale che ha curato le ferite del corpo di tante persone, da oggi diviene un luogo che ha l’ambizione di curare quelle del cuore, un ospedale da campo, come dice Papa Francesco, curando le ferite di tutti coloro che incontra". Casa Potter diventerà una casa della solidarietà, con particolare riferimento ad anziani, disabili, profughi.

All'inaugurazione anche il saluto di una studentessa della Scuola di Italiano di Sant'Egidio: "Anche io, come molti qui - ha detto - ho studiato alla scuola di Sant’Egidio e adesso io stessa aiuto insegnando l’italiano e facendo pratica insieme. A giugno abbiamo fatto qui la nostra festa di fine anno proprio in questo giardino. A settembre siamo venuti qui armati di scope e guanti. Abbiamo mandato via un sacco di ragni e pulito tantissime finestre, tagliato l’erba e portato le sedie, alla fine ce l’abbiamo fatta e ne siamo molto orgogliosi. Certo, c’è ancora tanto lavoro da fare, ma abbiamo sperimentato che insieme niente è impossibile".
Donati alla "Little Company of Mary" due ricordi della giornata: una piccola croce, che però ha un grande significato, perché "viene da Lampedusa ed è fatta con il legno delle barche che sono naufragate in quel tratto di mare e dove purtroppo hanno perso la vita tanti uomini, donne, bambini negli ultimi anni"; i libri di studio della scuola.
Da tutti un pensiero a Giorgio La Pira, che in una di queste stanze morì il 5 novembre del 1977 e nella cui memoria le suore della Little Company of Mary hanno donato gli spazi della ex Villa Cherubini. La Pira in quegli anni difficili temeva che la logica dello scontro si impadronisse del mondo e così scrisse nel 1974 a Paolo VI: "La Chiesa ha oggi questo grande mandato: essere la costruttrice di ponti, ovunque, per tutte le nazioni, tutte le culture, tutti i regimi, direi quasi per tutte le religioni".

L'inaugurazione di Casa Potter

L'inagurazione di 'Casa Potter' a Firenze

L'inagurazione di 'Casa Potter' a Firenze

30/11/2019 13.11
Redazione di Met


 
 


Vai al contenuto