Login

MET


Città Metropolitana di Firenze
Nuovo anno scolastico in Metrocittà Firenze, investiti 116 milioni di euro
Affrontati i problemi delle aule, 52 istituti con studenti in presenza al 100 per cento, modifiche e tragitti per il servizio di trasporto pubblico locale. I dati illustrati da tecnici e Amministratori in Palazzo Medici Riccardi
La Città metropolitana investe negli istituti scolastici di competenza un importo superiore a 116.500.000 euro: nuove aule, interventi di ampliamento, costruzione di nuovi edifici scolastici, risorse trasferite dalla Metrocittà agli istituti, per spese di funzionamento, acquisto arredi e manutenzione ordinaria delle sedi; per gli interventi di efficientamento energetico (sostituzione centrali termiche) spesi circa 2 milioni e 100.000,00 euro, per la sostituzione dei corpi illuminanti in tutti gli istituti con lampade led circa 4.800.000,00 euro oltre iva. La somma delle risorse direttamente erogate alle scuole, degli interventi effettuati nel periodo estivo, degli acquisti di arredi e delle riqualificazioni in corso, è pari a € 11. 303.000. A questa cifra vanno aggiunti i 83.399.294 euro di nuove costruzioni e ampliamenti e i 11.005.000 euro di adeguamenti alla normativa in materia di prevenzione incendi. Stanziati nel bilancio 2020 ulteriori 11.000.000 per: acquisto prefabbricato per l'Istituto Meucci, acquisto immobili ad uso scolastico attualmente condotti in locazione in Comune di Empoli, realizzazione dell’autofficina per il Ferraris sempre a Empoli, acquisto di una nuova sede quale succursale del Liceo Galileo.

I dati e le novità, frutto di un lavoro continuativo e tenace condotto lungo tutta l'estate dagli uffici e dagli Ammnistratori, insieme ai dirigenti scolastici, sono stati illustrati stamani in Palazzo Medici Riccardi, presenti il Sindaco metropolitano, la consigliera delegata alla Scuola e il consigliere delegato al Tpl.


Grazie ai Fondi Pon per edilizia e arredi (1.700.000,00: 1.015.000 euro utilizzati per interventi di edilizia e per circa 500.000 euro per l’acquisto di arredi.
Gli istituti che hanno beneficiato di tali risorse, sia in termini di interventi edilizi, per la cui realizzazione la Metrocittà ha stanziato ulteriori 197.000 euro, sia di acquisto di arredi: in particolare sono stati acquistati dalla Città Metropolitana 630 banchi, 882 sedie, 19 cattedre e 97 tavoli di vario genere e misure.

Tali arredi si sommano a quelli richiesti dagli istituti direttamente al Miur che saranno in consegna entro fine ottobre e che assommano a circa 3.500 banchi monoposto e n. 1200 sedie.
Un ulteriore finanziamento del Miur 500.000 euro ( d.l. rilancio) è stato destinato ad interventi di edilizia leggera, portando a complessivi € 1.712.000 l’importo dei lavori svolti in funzione dell’avvio del nuovo anno scolastico.


In tutto quindi: 116.500.000 euro.


Aule e spazi aggiuntivi
Nel comune di Firenze sono stati reperiti spazi aggiuntivi per gli istituti Galileo, Castelnuovo, Rodolico, Ginori Conti, Elsa Morante, Alberti-Dante (per le prove musicali), a Fucecchio per il Checchi e ad Empoli per il Ferraris-Brunelleschi.
In sintesi:
5 aule per Galileo
12 aule per il Castelnuovo
1 per Rodolico
3 per Ginori Conti
4 aule per Elsa Morante (dunque in tutto 25 aule)
1 teatro per Alberti-Dante (Teatro delle Laudi)
1 spazio a Fucecchio per il Checchi
1 spazio a Empoli per Ferraris-Brunelleschi.
Si è attivata un'importante collaborazione con privati, parrocchie, e in particolare Università americane che hanno dato la massima disponibilità all’utilizzo delle loro sedi.

64 le aule che i tecnici della Città Metropolitana di Firenze hanno ricavato direttamente negli istituti (57 nuove, 7 ampliate).

Didattica a distanza

Salvo diverse deliberazioni assunte dai Consigli di Istituto in questi giorni, sono 52 le sedi in cui la didattica è prevista in presenza al 100% e 15 le sedi in cui si farà ricorso alla Dad con modalità differenziate, di cui 10 in Comune di Empoli, 3 a Sesto Fiorentino e 2 a Firenze.


Trasporto pubblico
Sulla base delle simulazioni effettuate, confermate grosso modo dalle ultime disposizioni che prevedono una capienza dei mezzi pari all’80% di quella indicata sulla carta di circolazione, si è determinata la necessità di inserire nel servizio 25 mezzi aggiuntivi, 4 dei quali garantiti dal concessionario del lotto debole. Inizialmente ne erano stati previsti 33, ma il lavoro di affinamento e modifica ( anticipi e posticipi di corse già esistenti) fatto con la collaborazione del gestore, ha portato alla riduzione del numero inizialmente previsto.
I rinforzi interessano in numero di 6 la zona dell’empolese, 7 per la zona Mugello, 1 per il Valdarno, 5 Valdisieve, 6 per la zona del Chianti.
Incrementi di servizio e rimodulazione di orari sono stati previsti anche nel servizio urbano sulle linee 5, 11, 23, 35,84, 72, 75, 86,87, 89 e 303.
Si tratterà fin dal 14 settembre di monitorare attentamente i livelli di servizio, la rispondenza dell’utenza per apportare tutti i correttivi necessari fin d’ora prevedibili.

Scuola per scuola, modifiche e tragitti per il servizio urbano ed extraurbano di trasporto pubblico locale per il nuovo anno scolastico, concordati grazie agli incontri della Città Metropolitana di Firenze con gli enti locali, i dirigenti scolastici e il gestore del servizio Tpl, sono pubblicati ai seguenti indirizzi del sito web della Metrocittà:

https://www.cittametropolitana.fi.it/tpl-e-nuovo-anno-scolastico-ecco-modifiche-e-tragitti-per-il-servizio-urbano/

https://www.cittametropolitana.fi.it/tpl-nuovo-anno-scolastico-il-dettaglio-del-servizio-extraurbano/

Per aiutare la Metrocittà nella programmazione, è stato lanciato un sondaggio riservato agli studenti degli istituti superiori per conoscere quanti di essi utilizzeranno il Tpl e con quale mezzo ( gomma/ferro/altro). Ad oggi ha partecipato al sondaggio il 10% degli studenti (circa 4.000 i questionari compilati).

In allegato le slide con i dettagli per ciascun istituto

11/09/2020 11.00
Città Metropolitana di Firenze


 
 


Vai al contenuto