Login

MET


Comune di Certaldo
Certaldo. Approvata una mozione bipartisan in consiglio comunale
Donne: “Facilitiamo gli strumenti di denuncia delle violenze”. Toccante lettura di Martina Dani dei brani di Verga e Merini
Il consiglio comunale di Certaldo ha votato all’unanimità una mozione “per favorire la raccolta delle richieste di aiuto da parte delle donne vittime di violenza” durante la seduta che si è svolta proprio il 25 novembre, giornata internazionale per la lotta contro la violenza sulle donne. Nella mozione, illustrata dalla presidente della Commissione Pari Opportunità, Loriana Giovannoni, si impegnano Sindaco e Giunta ad attivare forme di richieste di aiuto con messaggistica istantanea da affiancare a quelle con numero verde e telefono già esistenti, a mettere in alcuni luoghi specifici come farmacie, ambulatori medici, supermercati etc – luoghi dove le donne solitamente si recano senza uomini al seguito – contenitori per raccogliere richieste di aiuto, a realizzare sul nuovo sito del comune una sezione dedicata all’universo femminile.

Il punto all’ordine del giorno era stato preceduto dagli interventi della presidente del consiglio Romina Renzi e del sindaco di Certaldo Giacomo Cucini.

“La violenza sulle donne ha subito un pericoloso aggravamento a causa dell’emergenza Covid che ha visto molte donne costrette a rimanere in casa – ha detto Romina Renzi, illustrando alcuni dati nazionali – le chiamate al 1522 sono passate da 13.000 a 23.000 nel periodo del Covid, le richieste in chat triplicate. Ma sono anche aumentate del 65% le richieste di informazioni per avere protezione, segno che le donne denunciano sempre di più ed è importante denunciare per fare emergere e sconfiggere questa piaga”.

“Anche in questa giornata essere concittadini di Giovanni Boccaccio ci aiuta a guardare alla donna e all’universo femminile con ammirazione e rispetto – ha detto il sindaco Cucini, citando l’editoriale de La Nazione scritto da Agnese Pini, nel quale si richiama il De mulieribus claris - già nel 300 infatti Boccaccio scrisse le biografie di 106 illustri donne, in un epoca nella quale le donne non avevano diritto di parola. E la parola, le parole sono quanto mai importanti nel costruire un mondo diverso. Le parole, il linguaggio è alla base della violenza o della costruzione di un mondo nuovo. E mi pare molto grave che ancora oggi – ha detto il sindaco facendo riferimento all’editoriale di Vittorio Feltri – gli uomini guardino alle donne con senso di superiorità e le accusino di andare a cercarsi guai. Dare la parola alle donne è la vera rivoluzione, dobbiamo dare strumenti e forza per denunciare violenze, soprusi, disuguaglianze.”

Prima dell’approvazione della mozione, un momento di alta e intensa poeticità è stato la lettura da parte di Martina Dani della novella “Tentazione” di Giovanni Verga: il racconto di uno stupro e del successivo femminicidio, tratteggiato dalla penna veristica del Verga, è risuonato in tutta la stridente attualità sugli schermi della diretta streaming (lo si può riascoltare https://youtu.be/RGhH_XFWqHA?t=1524), mettendo a nudo la stupida e banale brutalità che sta dietro ogni sopruso degli uomini sulle donne. Una lettura drammatica e intensa alla quale è stata fatta seguire la poesia “A tutte le donne” di Alda Merini, vero e proprio inno alla forza, alla molteplicità e potenza dell’universo femminile

26/11/2020 15.02
Comune di Certaldo


 
 


Vai al contenuto