Login

MET


Comune di Vinci
Mille nuovi libri ampliano l’offerta delle biblioteche comunali di Vinci
Alla Leonardiana 214 volumi che vanno a impreziosire la prestigiosa collezione
Il patrimonio bibliotecario di Vinci cresce. Nelle ultime settimane, infatti, sono arrivati presso le biblioteche comunali della città del Genio circa mille nuovi volumi, che andranno ad arricchire l'offerta di lettura delle tre strutture presenti sul nostro territorio e che confermano la di Vinci come “Città che legge 2020-21”.

Nello specifico, l'Amministrazione comunale ha acquistato, con risorse proprie e tramite fondi messi a disposizione dal Ministero per i beni e le attività culturali, ben 214 libri di case editrici italiane e straniere per la collezione della Biblioteca Leonardiana.

Si tratta di opere di pregio, in lingua originale e destinate tutte alla conservazione e quindi all'ampliamento e qualificazione del centro di ricerca e documentazione per gli studi leonardiani. Due di queste, in particolare, sono a tiratura limitata:

- “Die Zeichnungen und Miscellania von Leonardo da Vinci: the final collection: Architektur und Erfindungen”, di Sabine Frommel in collaborazione con Sara Taglialagamba (casa editrice: Belser Verlag, 2019): un volume di commento con allegata la riproduzione facsimilare di disegni leonardiani di architettura estrapolati da varie collezioni. Si tratta di un volume distribuito solo in Germania, per cui è una delle poche copie, se non l'unica, disponibili sul territorio italiano.

- “Leonardo da Vinci. La lettera a Ludovico il Moro”, a cura di Marco Navoni (Tallone Editore, 2019): il volume, che ha una tiratura di 188 esemplari, tratta del celebre foglio 1082 r del Codice Atlantico, in cui Leonardo si candida presso la corte Ludovico il Moro con il primo curriculum moderno e presenta le proprie competenze in campo militare, ingegneristico e artistico.

Tornando ai numeri, dei quasi mille libri acquistati dal Comune, 432 sono andati a rinfoltire la proposta di lettura della Biblioteca civica, mentre 289 sono stati destinati alla Biblioteca dei Ragazzi.

I volumi vanno dalla saggistica alla narrativa e includono un'ampia scelta di novità del mercato editoriale italiano. L’obiettivo è cercare di intercettare più utenti, grandi e piccoli, e rispondere il più possibile alle loro esigenze. Sono inclusi anche volumi frutto di gradite - e speriamo sempre più frequenti - proposte di acquisto e segnalazioni da parte degli iscritti al servizio.

Inoltre, anche tenendo conto dell'attività recente del Circolo di lettura delle nostre biblioteche (per informazioni chiamare 0571-933263 oppure 0571-933250), il Comune di Vinci ha anche acquistato diversi libri di poesia di autori vari, anche meno noti.

Infine, è stata ampliata anche l'offerta multimediale, con l'acquisto di 66 dvd: 44 per la Civica e 22 per la BdR.

L’ampliamento dell’offerta bibliotecaria comunale rientra tra le azioni che l’Amministrazione ha messo in campo negli ultimi anni per promuovere e valorizzare la lettura. Una politica che ha portato il Comune di Vinci a ricevere dal Mibact la qualifica di “Città che legge 2020-21”.

“Un investimento nell'offerta documentale che aumenta, sia in termini quantitativi che qualitativi, il patrimonio librario di Vinci - commenta il vicesindaco di Vinci con delega alla Cultura, Sara Iallorenzi – E un rinnovamento sia dei volumi di tipo storico-scientifico-artistico custoditi nella Biblioteca Leonardiana che di quelli più generalisti disponibili presso la Biblioteca Civica e dei Ragazzi. Le tre biblioteche comunali, ognuna per la propria specificità, stanno portando avanti progetti nuovi, rivolti a un pubblico diversificato, evidenziando l'impegno di questa amministrazione a diffondere e aumentare sempre più la cultura del leggere e del sapere”.

20/01/2021 14.50
Comune di Vinci


 
 


Vai al contenuto