Login

MET


Asl Toscana Centro
Giani in visita al Santa Maria Nuova. Il primo incontro in programma del Presidente per conoscere da vicino le realtà sanitarie del territorio
E’ stata occasione di confronto e riflessione con alcuni professionisti dell’Ausl Toscana Centro
Nella suggestiva cornice della sala delle conferenze stampa dell’Ospedale Santa Maria Nuova si è svolta la prima visita ufficiale del Presidente Eugenio Giani ad una delle tre aziende sanitarie locali della Regione, l’Ausl Toscana Centro. E’ stato un momento di confronto con la Direzione aziendale insieme ai Direttori di alcuni dipartimenti dell’Ausl Toscana Centro, per conoscere da vicino le peculiarità che caratterizzano l’azienda sanitaria. Un’occasione altresì per prendere visione nel dettaglio di una organizzazione aziendale complessa, costretta a rimodularsi in tempi rapidi durante questo periodo di pandemia.

L’insediamento del Presidente Giani è coinciso con l’arrivo della seconda fase della pandemia, nei primi giorni di ottobre, ed ha avuto modo di confrontarsi con un’azienda sanitaria già ben strutturata e flessibile, forte dell’esperienza dei mesi precedenti in cui ha dovuto riconvertire vari reparti ospedalieri in tempi rapidi.

“Questa è l’occasione per ringraziare tutti i professionisti, impegnati a fronteggiare l’emergenza pandemica, oltre a riconoscere il valore della piu’ ampia azienda sanitaria con 13 presidi ospedalieri dislocati nei territori di Firenze, Prato, Pistoia ed Empoli. Un’azienda che è riuscita ad integrare una rete di servizi sanitari in un’unica visione di insieme- ha sottolineato il Presidente Giani.”

“L’incontro di stamani è stata un’opportunità per far conoscere da vicino la nostra realtà aziendale che si configura come la piu’ grande di area vasta, un cuore pulsante in cui si racchiudono molte professionalità. Questa pandemia ci ha resi piu’ elastici e rapidi nel fornire risposte, ma ogni giorno ci costringe anche a scoprire standard diversi e questo accade grazie alla professionalità dei nostri sanitari. “

Con queste parole il direttore generale dell’Ausl Toscana Centro, dottor Paolo Morello, ha introdotto la mattinata, in cui sono emersi anche alcuni spunti di riflessione: tra i quali, ripensare al ruolo dei piccoli ospedali che svolgono una funzione strategica e di supporto all’intera rete ospedaliera, oltre a rafforzare la sinergia con il territorio nell’ottica del concetto di “ospedale senza muri” per garantire una vera continuità di assistenza. E’ stata inoltre ricordata la capacità di medici ed infermieri a diventare piu’ flessibili nell’affrontare situazioni nuove soprattutto durante i primi mesi di emergenza sanitaria, oltre ad essere riusciti ad alleggerire la pressione sui presidi ospedalieri creando team multidisciplinari, che ogni giorno monitorano i pazienti nel proprio domicilio o nelle strutture residenziali per anziani o disabili.

“Un riconoscimento va alle eccellenze presenti e già sviluppate all’interno dei singoli presidi ospedalieri, ognuno caratterizzato da proprie peculiarità territoriali. Infine nell’accogliere le riflessioni dei presenti rinnovo l’importanza di un forte dialogo tra l’amministrazione regionale e l’azienda sanitaria nell’ottica di garantire maggiore qualità nell’offerta dei servizi al cittadino- conclude il Presidente.”

I Direttori presenti all’incontro di stamani hanno apprezzato la disponibilità del Presidente Giani che ha ascoltato con molta attenzione gli interventi di alcuni sanitari: tra cui il dottor Stefano Michelagnoli, Direttore Dipartimento specialistiche chirurgiche Ausl Toscana Centro, Giancarlo Landini, Direttore Dipartimento specialistiche mediche, Paolo Zoppi, Direttore Dipartimento Assistenza infermieristica e ostetrica Ausl Toscana Centro, Simone Magazzini, Direttore emergenza e area critica Ausl Giovanni Casu, Direttore Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze.

27/01/2021 7.36
Asl Toscana Centro


 
 


Vai al contenuto