Login

MET


Redazione di Met
IN CAMPO PER UN GIORNO NEL SEGNO DELLA SOLIDARIETA’
24 ore di tennis e asta di oggetti donati da sportivi e artisti a favore dell’A.T.T. - Venerdì 5 e sabato 6 agosto allo Sporting Club di Montecatini Terme
Ventiquattro ore ininterrotte di gioco e una divertente e ricca asta benefica per aiutare chi è costretto a lottare con un male odioso chiamato tumore. La singolare “no stop” tennistica nel segno della solidarietà si terrà sui campi dello Sporting Club di Montecatini Terme, in provincia di Pistoia, dalle sette di sera di venerdì 5 agosto alla stessa ora del giorno seguente.
Spettacolo in campo e fuori. Alla parte sportiva, con giocatori di ogni livello impegnati in volée, dritti e rovesci, tra cui anche alcuni volti noti dello sport, pronti a impugnare la racchetta per dare in prima persona il loro sostegno all’iniziativa, se ne affiancherà una incentrata su un’asta di magliette, scarpe da gioco, racchette e altri oggetti donati da stelle del calcio, tra cui Ibrahimovic, Pazzini, Totti e Del Piero, ciclisti del calibro di Visconti e Nibali, dalla pallavolista Cacciatori, dalla Federazione italiana di rugby, dai tennisti Schiavone, Pennetta e Volandri, dal campione di motociclismo Max Biaggi e da tanti altri personaggi dello sport e dello spettacolo (finiranno all’asta anche un Tapiro d’oro di Striscia la Notizia e una maglietta dei protagonisti delle Iene, entrambi autografati, Cd con dediche speciali dei cantanti Bocelli e Carta, e molte altre autentiche chicche ancora in fase di raccolta). L’asta benefica è in programma la sera di venerdì, a partire dalle 21,30, e avrà un battitore a sorpresa.
Lotta all’ultimo game. Ci sono quindi tutti i presupposti per una giornata divertente e animata da un fine nobile, da sposare in pieno. Bambini, adulti, agonisti e neofiti dello sport della racchetta, rifocillati durante la notte con spaghettate, cappuccini e cornetti caldi, si sfideranno in gare di singolo e doppio, divisi in due squadre (i Gialli e i Blu). La vittoria, simbolica, andrà al team che allo scadere delle 24 ore avrà totalizzato il maggior numero di games. Il trofeo in palio (un'imponente coppa che per tutta la durata dello speciale torneo farà bella mostra di sé davanti al campo centrale, intitolato ad Adriano Bandini, storico presidente dello Sporting Club e dirigente della Federtennis) sarà conservato ed esposto all’interno del circolo per un anno dalla squadra vincitrice. Dieci euro per gli adulti e cinque per gli under 18 l’offerta minima per giocare. A tutti i partecipanti verranno regalati una t-shirt e altri gadget commemorativi.
Incasso in beneficenza all’A.T.T. L’intero incasso della manifestazione (quota d’iscrizione e asta) sarà devoluto all’ Associazione Tumori Toscana A.T.T., di cui è testimonial anche il commissario tecnico della nazionale di calcio Cesare Prandelli. L’Associazione Tumori Toscana (A.T.T.) è una ONLUS iscritta al Registro Regionale del Volontariato della Toscana che cura gratuitamente e a domicilio i malati oncologici. Attualmente opera a Firenze, Prato, Siena, Pistoia e rispettive province, assistendo quotidianamente circa 300 pazienti con un’équipe polispecialistica composta da medici, psicologi, infermieri professionali, operatori socio-sanitari ed massofisioterapisti che opera in accordo con il medico di famiglia e con i reparti ospedalieri. Il servizio di Cure Domiciliari Oncologiche (C.D.O.) gratuite offerto dall’ A.T.T. consiste nell’ ospedalizzazione del malato a domicilio: il paziente viene curato presso la sua abitazione in qualsiasi fase della malattia, gratuitamente, 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno, festivi inclusi.
L’A.T.T. offre inoltre un servizio di consulenza medica specialistica gratuita, supporto psicologico per i pazienti e per le loro famiglie e fornitura domiciliare di farmaci e presidi sanitari, quali letti ospedalieri, materassini antidecubito, carrozzine ed aste per flebo.
L’attività dell’associazione è cresciuta rapidamente ed in maniera significativa, con 970 nuove richieste di assistenza solo nel 2010. Il servizio dell’A.T.T. si differenzia principalmente per la sua qualità, garantita da uno staff medico-sanitario che - in quanto retribuito dall’associazione stessa - può permettersi di dedicare a questa tutto il tempo necessario a fornire con coerenza prestazioni efficaci ed efficienti. Le spese per un simile esercizio sono molto onerose (circa 100.000 euro al mese) e per sostenerle l’A.T.T. si avvale unicamente delle donazioni di privati e dei fondi raccolti durante manifestazioni e campagne promozionali grazie all’aiuto degli oltre 250 volontari che collaborano con l’associazione.
Aperte le iscrizioni. Un evento da non perdere, quindi, per gli amanti dello sport della racchetta e non solo. La 24 ore di tennis dello Sporting Club (in via Ponte dei Bari 200, vicino all’Ipercoop) è una bella occasione per stare insieme e aiutare i più bisognosi, lasciando spazio anche al divertimento e al relax in un ambiente giovane e accogliente. Durante la notte, mentre sui campi si susseguiranno le sfide, i giocatori (ma anche i loro familiari e amici) saranno “rianimati” a partire dall’una con una ricca spaghettata e rifocillati più volte con cornetti e cappuccini fumanti e poi di nuovo, dalle 5 del mattino, con bomboloni caldi. Per tutta la durata della manifestazione, inoltre, sarà aperto il bar del circolo e durante il giorno sarà possibile rinfrescarsi con un tuffo in piscina. All’organizzazione collaborano il negozio Doctor Tennis e il quotidiano Il Tirreno, che garantirà un’ampia copertura dell’evento anche sul proprio sito internet www.iltirreno.it.
Informazioni sul sito www.24oreditennis.it e allo 0572 767587 (Sporting Club), allo 0572 773287 (Doctor Tennis) e allo 055 2466666 (A.T.T.)

26/07/2011 11.39
Redazione di Met


 
 

Google


Vai al contenuto