Login

MET

Provincia di Firenze Met - News dalle Pubbliche amministrazioni della Toscana centrale

News dalle Pubbliche Amministrazioni
della città metropolitana di Firenze

Elezioni Metropolitane
Elezioni
metropolitane


Mappa
Redazione di Met
VENERDÌ 4 NOVEMBRE GRANDE CONCERTO DI BENEFICENZA PER IL GIAPPONE
La serata alle ore 21,15 nell'Aula Magna del Seminario Vescovile di Pistoia
Il prossimo venerdì si terrà al Seminario di Pistoia un grande concerto in favore delle popolazioni rurali del Giappone colpite dal terremoto, che a differenza di quanto è avvenuto nelle grandi città si trovano ancora in una situazione molto difficile anche per quanto riguarda le necessità primarie.
In tutto il mondo gli artisti giapponesi stanno organizzando manifestazioni per dare anche un piccolo aiuto a queste persone.
Per questa ragione ospiteremo un concerto con la partecipazione di artisti giapponesi di rilievo.
Si tratta del soprano Maki Nakamura, del tenore Shuhei Itoga e della pianista Ryoku Yokoyama, che eseguiranno brani di Schubert, Dvorak, Puccini, Donizetti e Mascagni.
Accanto a loro il Duo Pianistico di Firenze offrirà un omaggio al Giappone con la Prima Esecuzione Europea di un brano molto poetico per pianoforte a quattro mani del compositore Osamu Katsuki, "The Four Seasons of Children", un affresco sul Giappone e sulle stagioni viste dagli occhi dei bambini attraverso gli avvenimenti e gli animali legati al cambiamento del clima, dall'arrivo delle giuggiole autunnali, al ritorno delle gru giapponesi in inverno. Poesie in musica per ricordare proprio le tradizioni nipponiche legate a quella natura devastata dalla recente tragedia.

Ecco il dettaglio della serata:

Dàmaris, VenerdìMusica, XIV Stagione concertistica
PISTOIA, venerdì 4 novembre 2011 ore 21,15
Aula Magna del Seminario Vescovile, via Puccini 36
INGRESSO LIBERO

Grande Concerto di Beneficenza per il Giappone


MAKI?NAKAMURA soprano
SHUHEI?ITOGA tenore
RYOKU?YOKOYAMA pianoforte
DUO?PIANISTICO?DI?FIRENZE
Sara Bartolucci - Rodolfo Alessandrini
pianoforte a quattro mani

Musiche di Schubert, Katsuki, Mascagni, Puccini, Dvorak, Donizetti, Cilea

-------

Maki Nakamura soprano
Nata a Komaki (Giappone), si e’ dipromata in canto all’Universita’ Musicale di Tokyo nel 2003, ha studiato con i maestri Fumio Tsukiji e Fumiko Serizawa. Ha poi intrapreso attività di ricerca alla Accademia di Musica F. Liszt in Ungheria. Si è esibita nel “Festival della Primavera” di Budapest durante il suo soggiorno in Ungheria. Ha completato i suoi studi al Nuovo Teatro Nazionale di Tokyo (Young Artist Trainning Programme) dove ha debuttato nell’opera “Le Nozze di Figaro di Mozart (nel ruolo della Contessa). Ha inoltre preso parte alla messa in scena di alcune opere: “Otello”,“Pagliacci”,”Don Giovanni”,”Mefistofele”, ”Don Carlo” ecc. Ha studiato con i maestri Sergio Bertocchi, Paola Molinari, Brian Masuda, David Gawland, Brenda Hurley, Rupert Dussmann e Marcella Reale. Nel 2007 ha ottenuto il premio speciale della Giuria al Concorso Internazionale di canto “Nagakute”in Giappone. Nel 2010 ha ottenuto una borsa di studio da parte del governo giapponese nell’ambito di un programma di studio all’estero per gli artisti. Ha partecipato al “S. Giacomo Festival” a Bologna nel Marzo 2011, e ha tenuto diversi concerti in Ungheria, Slovacchia, Giappone e Italia. Ha interpretato i ruoli di Brautjungfer (Der Freischutz, Weber), Madame Lidoine (Les Dialogues des Carmelites, Poulenc), Alice (Falstaff, Verdi).

Shuhei Itoga tenore
Giapponese, nato nel 1981, è attualmente in Italia grazie alla prestigiosa borsa di studio del Ministero dell’ Educazione Giapponese sotto l’edida dell’Agenzia per gli Affari Culturali, nel programma di studio all’estero per artisti e giovani artisti di talento.
Si è esibito in ruoli significativi più volte al Nuovo Teatro Nazionale di Tokyo, in Bohème, Turandot, La Rondine (Puccini); Barbiere di Siviglia, Otello, La cambiale di matrimonio (Rossini); Don Giovanni, Nozze di Figaro, Cosi fan tutte (Mozart); Dialogues des Carmélites (Poulenc), Falstaff (Verdi), L’elisir d’amore (Donizetti), Fidelio (Beethoven), Carmen (Bizet), Manon (Massenet), The rake’s progress (Stravinsky), e molte altre. Numerose anche le apparizioni in teatri italiani ed europei.
La sua formazione è avvenuta presso l’Università musicale Musashino. Ha studiato con Sergio Bertocchi, Paola Molinari, Marcella Reale, Martin Katz, Brian Masuda, David Gowland, Brenda Hurley, Rupert Dussmann.

Ryoku Yokoyama pianoforte
Nata a Tokyo, si è diplomata alla Scuola Metropolitana d'Arte nel 1998, si è successivamente laureata all'Università di Musica Musashino nel 2004. Ha studiato con i maestri Saeko Miura, Helmut Brauss, Carla Giudici e Sergei Edelmann, Satoru Sunahara, Katumi Ueda. Si è perfezionata frequentando master-classes con docenti di Vitarij Margulis, Franco Scala, Bruno Canino, Lee Kum-Sing, David Korevaar e con Joachim Achucarro presso l’Accademia Chigiana di Siena.
Ha vinto numerosi concorsi nazionali e internazionali: 1° premio al concorso internazionale “La Grande Muraglia” in Giappone, ha ricevuto una borsa di studio dalla “Mattheiser Sommer-Akademie” in Germania dove si è diplomata con il maestro Albo Valdma.
Nel 2006 ha vinto il premio assoluto ai concorsi “Riviera della Versilia”, “Internazionale Città di Padova” (vincitrice assoluta di tutte le sezioni),“Città di Schio”, “Internazionale Città di Pesaro”, “Città di Asti”. Ha fatto parte della Giuria del Concorso Internazionale di Padova nel 2007.
Si è esibita a Milano e a Udine per la associazione Dino Ciani nel Festival Internazionale “Musica per la vita”. Numerosi i concerti in Giappone, Germania, Italia, Belgio e Canada. Vive in Italia e dal novembre 2004 studia con il maestro Stefano Fiuzzi. Dal 2005 si è inoltre perfezionata all'Accademia Internazionale di Imola, sotto la guida dello stesso maestro per il fortepiano e pianoforte romantico.
Nel 2007 ha debuttato come fortepianista all’Accademia Bartolomeo Cristofori di Firenze, suonando il Concerto n° 5 di Beethoven su uno strumento Graf del 1820 e gli Studi di Hummel su Pleyel del 1844. E’ diplomata Magna cum Laude presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze come borsista del Governo Italiano nella classe del M° Stefano Fiuzzi.

Duo Pianistico di Firenze pianoforte a quattro mani
Sara Bartolucci, Rodolfo Alessandrini
Considerati uno dei duo pianistici più originali ed eclettici delle ultime generazioni, Sara Bartolucci e Rodolfo Alessandrini, formano un duo stabile dal 1990, e dall’anno successivo portano il nome di “Duo Pianistico di Firenze”. Vincitori assoluti di importanti concorsi (fra cui gli internazionali di Roma, Stresa, lo “Schubert”, ecc.) hanno iniziato da subito una serrata attività concertistica che li ha portati ad esibirsi con continuità, in Italia e all’estero.
Il Duo, oltre che per il perfetto insieme e la qualità del suono, è conosciuto anche per la varietà del repertorio (già oltre quaranta prime esecuzioni e altrettante trascrizioni, alcune in fase di pubblicazione) e la capacità non comune di costruire programmi da concerto adatti ad ogni occasione; il loro repertorio vanta al momento più di 150 numeri d’opera. Fra i loro maestri, oltre a Rosa Maria Scarlino e Stefano Fiuzzi, con cui si sono diplomati “magna cum laude”, si ricordano Dario De Rosa, Marcella Crudeli, Hector Moreno, Norberto Capelli, e ancora Stefano Fiuzzi con il quale hanno ottenuto il Diploma in fortepiano e pianoforte romantico presso l’Accademia Pianistica internazionale di Imola con il titolo onorifico di MASTER.
I due pianisti fiorentini si distinguono anche per la loro appassionata attività di organizzatori di eventi musicali. Sono, fra l’altro, fondatori e direttori artistici del Concorso pianistico nazionale “Città di Cesenatico”, e curano la direzione artistica del prestigioso Concorso pianistico nazionale “Muzio Clementi”. Hanno tenuto corsi e Master Classes, fra l'altro per la Kurosawa Foundation in Silicon Valley, e presso il Conservatorio di S. Francisco.
Come revisori hanno curato alcune importanti pubblicazioni di opere di Carl Czerny per la collana Urtext Carisch; numerose le loro registrazioni radiofoniche e televisive, fra cui spicca la prima registrazione mondiale del manifesto della Musica Futurista di F. B. Pratella (CD Mudima music- Radio 2 Svizzera). Nel 2011 hanno festeggiato il ventennale del loro primo concerto come Duo con un recital all’Accademia Bartolomeo Cristofori in collaborazione col Maggio Musicale Fiorentino.

-----

PROGRAMMA



Franz SCHUBERT (1797 - 1828)
Sonata in La maggiore D959 per pianoforte
- Allegro
- Andantino
- Scherzo: Allegro vivace
- Rondo: Allegretto / Presto


intervallo


Osamu KATSUKI (1948)
The four Seasons of Children [* Prima esecuzione europea] per pianoforte a quattro mani
- Preludio
- Canzone delle giuggiole (Autunno) - Intermezzo I
- La gru dal lungo becco cerca cibo (Inverno)
- Il cuoco Macaco (Estate) - Intermezzo II
- Un manto di Iris (Primavera) - Intermezzo III
- La sera di neve (Inverno)
- Scalpicciano i folletti della pioggia - Intermezzo IV
- Canzone delle giuggiole e Finale

Gaetano DONIZETTI (1797-1848)
Tombe degli avi miei (da Lucia di Lammermoor) (Tenore)

Antonin DVORAK (1841-1904)
Canto alla luna (da Rusalka) (Soprano)

Francesco CILEA (1866-1950)
Lamento di Federico (da Arlesiana) (Tenore)

Giacomo PUCCINI (1797-1848)
Un bel dì vedremo (da Madama Butterfly) (Soprano)

Pietro MASCAGNI (1863-1945)
Duetto delle ciliegie (da L’amico Fritz)


30/10/2011 21.54
Redazione di Met



Localizza evento
dal: 04/11/2011
fino al: 04/10/2011
Ingrandisci la mappa

 
 

Google


Vai al contenuto