Login

MET


Redazione di Met
Il kolossal in costume “The Battle: Roar to Victory” nella seconda giornata del Florence Korea Film Festival al cinema La Compagnia
La proiezione del film giovedì 24 settembre alle ore 18:00. A seguire, video incontro con il regista Lee Sang-geun
Una delle più grandi vittorie della lotta per l'indipendenza coreana sotto il dominio giapponese nella prima italiana del film “The Battle: Roar to Victory” del regista Lee Sang-geun è in programma nella seconda giornata del Florence Korea Film Fest, giovedì 24 settembre, alle ore 18, al cinema La Compagnia di Firenze.

Il film, un kolossal in costume, campione d’incassi in patria (con 3 milioni di spettatori), è incentrato sulla battaglia di Bongo-dong, del 1920, in cui l’abile spadaccino Hae Chul, il leader della squadra delle forze indipendenti Jang-Ha e il cecchino Byung-Goo, decidono di affrontare l’esercito giapponese in un feroce combattimento, durato quattro giorni, nella Valle della Morte in Manciuria. Questo conflitto passerà alla storia come una delle più grandi vittorie della lotta per l’indipendenza coreana sotto il dominio dell’Impero giapponese.

La seconda giornata del festival inizia alle 15 con la proiezione di “A little princess”, deliziosa combinazione di risate e lacrime, dove troviamo la veterana Na Moon-hee (“Miss Granny”) e il giovanissimo talento Kim Soo-ahn, che ha già al suo attivo pellicole come “Train to Busan” e “The Battleship Island”. L’anziana Mal-soon vive da molti anni sola in un modesto quartiere di Busan. Quando l’undicenne Gong-ju si presenta alla sua porta insieme alla sorellina di pochi mesi Jin-ju, dichiarando di essere sua nipote, la tranquilla routine di Mal-soon viene stravolta. Le due piccole fanno presto breccia nel cuore della donna che le accoglie nella sua casa e nella sua vita, divenendo per loro una vera e propria famiglia.

Alle 21, in prima serata, “Exit” lungometraggio d’esordio di Lee Sang-geun. Un’emozionante pellicola a metà tra la commedia e l’action movie, in cui un uomo qualunque diviene un eroe grazie a una situazione d’emergenza. Yong-nam non ha un lavoro, non ha una fidanzata e praticamente nessuna prospettiva. Passa le sue giornate ad allenarsi al parco ed è fonte di sconcerto per la sua famiglia. Durante la festa per i 70 anni della madre, ritrova Ui-joo la ragazza di cui un tempo era innamorato senza essere ricambiato. Proprio mentre la festa volge al termine e Yong-nam demoralizzato sta per tornare alla sua vita, la città viene invasa da un pericolosissimo gas velenoso.

Il festival è organizzato grazie al contributo di Regione Toscana, Ambasciata della Repubblica di Corea in Italia, Consolato Onorario della Repubblica di Corea in Toscana, Istituto Culturale Coreano di Roma, Comune di Firenze, Quartiere 1, Città Metropolitana di Firenze, MAD-Murate Art District, FST - Fondazione Sistema Toscana, Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. Sponsor: Asiana Airlines, Conad, Hotel Savoy, Hotel Number Nine, Klab, Hotel degli Orafi, Grand Hotel Mediterraneo, Hotel Pierre, The Student Hotel, Hotel Palazzo Ricasoli, PAC Prodotti alimentari Coreani, Jinro, Ristorante Coreano Gangnam, Trattoria Dall’Oste, Ristorante Boccanegra, Osteria del Borgo, Ristorante La Cocotte, Ristorante Acqua al 2, Hyundai- Brandini, Barunson, Istituto Alberghiero Saffi, Sbigoli Terrecotte, ARCI, Mazzanti Piume Media partner: AsianFeast.org, AsianWorld, Cinematographe, K-Tiger, Firenze Spettacolo, Movieplayer, Mugunghwa Dream, Mymovies, Novaradio, Radio Italia Cina, Radio Toscana, TaxiDrivers.

Informazioni: Florence Korea Film Fest; Via San Domenico, 101 (Fi); Tel: 055 5048516; info@koreafilmfest.com; www.koreafilmfest.com; Cinema La Compagnia: 055 268451

Prezzi:
Giornaliero 3 film: biglietto giornaliero intero: € 12,00; Biglietto giornaliero ridotto: € 10,00

Proiezione Pomeridiana: Biglietto intero: € 5,00; Biglietto ridotto: € 4,00

Proiezione Serale - dalle ore 20:00 Biglietto intero: € 6,00 /Abbonamento intero del Festival: € 49,00 Sala fisica Compagnia /Abbonamento ridotto del Festival: € 39,00

23/09/2020 12.14
Redazione di Met


 
 


Vai al contenuto